Leonardo Da Vinci Film Society Logo

Comitato

 

COMITATO ESECUTIVO

Andrea Galante (presidente)

Lisa Lindo (Vice Presidente)

Filomena Velotto

Michele Valtorta

Esmeralda Mapelli

Leonardo Motta

Naike Gualtieri

Delia De Fazio

Anna Monteverdi

Andrea Nasi

Davide Merizzi

Mariolina La Torre

 


COMITATO D'ONORE

Le figure che hanno sostenuto l'associazione fin dalla nascita, che ci hanno aiutato a crescere nei primi dieci anni di attività. I membri del Comitato d’Onore possono essere nominati esclusivamente dal Comitato Direttivo, con approvazione del Presidente.

(in ordine alfabetico per cognome)

 

Malek
Akkad

Dopo aver studiato alla University of Southern California Film School, Malek Akkad ha venticinque anni di esperienza nell’industria cinematografica. Sotto la sua guida, la casa di produzione Trancas International Films ha allargato i suoi orizzonti diventando un'ecclettica casa di produzione con varie attività nella produzione televisiva e cinematografica, nella distribuzione, nell’imprenditoria dello spettacolo. Akkad ha prodotto gli ultimi cinque episodi della fortunata saga di Halloween, ormai un classico del genere horror. Il remake, Halloween II detiene tuttora il primato come campione di incassi per la giornata del Labor Day, con un incasso worldwide di oltre cento milioni di dollari. Al momento Akked è in pre-produzione con l’episodio seguente, Halloween 3D, e sta sviluppando alcuni lungometraggi e serie televisive con società importanti come Dimension Films, Anchor Bay Entertainment, CineTel Films, E1, Image Entertainment e Cartoon Network.

 

Tomas
Arana

Tomas Arana è apparso in più di 40 film. I suoi lavori per includono il Gladiatore(2000) (nel ruolo di Quinto), L.A. Confidential (1997) (nel ruolo di Bruening, un poliziotto corrotto), The Bodyguard (1992) (nella parte di Portman, l’antagonista di Costner e assassino di Whitney Houston), Caccia ad Ottobre rosso (1990) (dove interpreta Loginov, il sabotatore russo), Tombstone (1993) e First Kid. Una peste alla casa bianca (1996). Ha recitato anche il ruolo di Lazzaro nel controverso film di Scorsese L’ultima tentazione di Cristo(1988).

 

Silvia
Arzuffi

Nata a Bergamo, Silvia Arzuffi frequenta la scuola di recitazione al Teatro delle Grazie con insegnanti della Scuola del Piccolo teatro di Milano. Successivamente si trasferisce nel capoluogo lombardo dove negli anni '70 inizia la sua carriera come attrice di prosa. Calca i palcoscenici di tutta Italia e i migliori cabaret milanesi interpretando testi classici, moderni e comici. Dal 1980 si dedica esclusivamente alla regia e firma trasmissioni di varietà in varie TV private dirigendo tra gli altri Christian De Sica, Gigi e Andrea e Franca Valeri. Nel 1984 passa a Mediaset dove collabora alle regia di DRIVE IN, e altri varietà della rete. Successivamente firma la regia di tutte le edizioni di PAPERISSIMA oltre ad altri varietà e alcune sit com televisive.

 

Howard
Askenase

Howard Askenase iniziò la sua carriera come agente per la William Morris Agency di New York, poi si trasferì nella West Coast, presso la Gersh Agency a Beverly Hills. Ha lavorato poi alla Colombia Pictures, con la Krost/Chapin Productions, finchè non ha aperto una sua casa di produzione e agenzia di spettacolo. Tra i tanti attori che ha rappresentato ci sono Dennis Quaid, Kevin Kline e James Spader. Come consulente di diversi investitori, ha prodotto molti eventi a Hollywood e al Sundance Film Festival. Inoltre, Howard rappresenta alcuni dei fotografi hollywoodiani più noti, come Frank Worth e George Hurrell.

 

Emanuela
Aureli

La voce e la gestualità sono le doti principali usate da Emanuela per imporsi nel mondo dell’imitazione. In televisione ha partecipato a diverse edizioni di “Domenica in”. Dal 1999 al 2006 è stata una delle protagoniste di “Buona Domenica” al fianco di Maurizio Costanzo. Emanuela ha ricevuto la “consacrazione ufficiale” a “Carramba che fortuna!”, dove ha imitato Raffaella Carrà in maniera superlativa. Nel 2007-2008 torna nel cast di “Domenica in”, nello spazio condotto da Lorena Bianchetti, per proporre nuovi personaggi, tra cui una simpatica parodia di Milly Carlucci. L’ottimo riscontro di pubblico la porta ad essere una delle finaliste de “I raccomandati” condotto da Carlo Conti ed a far parte del cast di “Stasera mi butto”. Nel 2008 è nel cast del programma “Volami nel cuore”, mentre nel 2009 è una delle protagoniste indiscusse di “Ballando con le stelle” (Rai 1). E’ stata la protagonista dello spot della “Segafredo” al fianco di Renzo Arbore, ha lavorato con Carlo Conti nel Cast della trasmissione “Voglia d’Aria Fresca”. E’ stata protagonista del film “Alice” uscito a giugno 2010.

 

Francesco
Baccini

Cantautore della “scuola genovese” tra i più eclettici del panorama musicale italiano. Impegnato da anni anche nel cinema, non solo nella realizzazione della colonna sonora, ma spesso anche come attore, come avviene in Zoe, film vincitore del Cavallo di Leonardo nel 2009 per la categoria del miglior montaggio.

 

Luciano
Beretta

Esperto di montaggio industriale, é il primo ad utilizzare la tecnologia Oxberry nella pubblicità. Fondatore e presidente della Green Movie, prima casa di post-produzione in Italia interamente in digitale.

 

Enrico
Beruschi

Nato a Milano nel 1941, Enrico Beruschi lavora per 15 anni presso la Galbusera e da ragioniere arriva ad essere vice direttore commerciale. Tuttavia, dal 1972 abbraccia anche la carriera artistica: inizia ad esibirsi presso il Derby Club di Milano come cabarettista. Dopo due anni di doppio lavoro decide di dedicarsi completamente allo spettacolo. Dal 1977 in televisione impersona il personaggio "Salvatore l'inventore" nel programma per ragazzi Qua la zampa. Negli anni ottanta è fra i protagonisti della trasmissione Drive In. Dal 1979 inizia a recitare a teatro. Continuerà fino agli anni 2000 e nel 2007, debutterà anche come regista teatrale. Negli stessi anni esordisce anche al cinema, dapprima in piccole parti per proseguire con le classiche "commedie all'italiana" e con film d’autore come Un borghese piccolo piccolo di Monicelli. Negli anni novanta interrompe l'attività cinematografica, ma prosegue quella teatrale e televisiva con ruoli significativi nella fiction per la TV. Ultimamente si è cimentato anche come cantante in operette e nella lirica.

 

Carlo
Bevilacqua

Fotografo, regista e produttore, nato a Palermo nel 1961, in oltre vent’anni di carriera, Carlo Bevilacqua ha alternato la fotografia, a documentari e video musicali. Sua una biografia di Robert Wyatt, voce e batterista dei Soft Machine, con Elvis Costello, Brian Eno, Phil Manzanera e Nick Mason; un documentario su Moira Orfei, un estratto colorato sulla regina del circo italiano; e numerosi video clip per artisti italiani come Almamegretta, Cristina Donà, Marco Parente and Antonella Ruggiero.

 

Jon
Bloom

Jon Bloom è un regista già candidato agli Oscar e a cinque Emmy con ampia esperienza come regista, produttore, sceneggiatore, operatore cinematografico e montatore. Inoltre è un affermato professionista nel settore del marketing dello spettacolo. La sua società di produzione, BloomFilm, fornisce strumenti di marketing creativo per la realizzazione di campagne promozionali e pubblicitarie. Il suo corto, Overnight Sensation, gli è valso la candidatura agli Oscar. È da vari anni uno dei governatori dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences che ogni anno assegna gli Oscar, ed è attualmente a capo della sezione dedicata ai corti e ai film di animazione. Nei primi anni della sua carriera ha collaborato con Robert Wise, Altman e Coppola.

 

Albert
Brenner

Albert Brenner si è trasferito a Los Angeles all’inizio degli anni ’60 e ha iniziato la sua carriera come production designer. All’inizio ha lavorato in molti film hard boiled, come ad es. Senza un attimo di tregua (1967) e Bullitt (1968), poi si è rilassato con commedie leggere come L’ultima follia di Mel Brooks (1975), Goodbye amore mio (1977), altri lungometraggi scritti da Neil Simon e con film di fantascienza come Capricorn One (1978). E’ stato anche responsabile di produzione di grandi successi cinematografici come Pretty Woman (1990), Fuoco assassino (1991) e Principe azzurro cercasi (2004). Ha ricevuto 5 nomination all’Oscar per I ragazzi irresistibili (1975) , Due vite, una svolta (1977), California Suite (1978), 2010 (1984) e Spiagge (1988).

 

Francesco
Casetti

Francesco Casetti è professore ordinario all’Università Cattolica di Milano, dove dirige anche il Dipartimento di Scienze della comunicazione e dello spettacolo. E’ autore di Dentro lo sguardo. Il film e il suo spettatore (Indiana University Press, 1999), Teorie del Cinema, 1945-1995 (U Texas Press, 1999), e L'occhio del Novecento. Cinema, esperienza, modernità. (Columbia University Press, 2008). E’ stato professore in visita presso molte università, inclusa Yale. E’ presidente della Consulta universitaria Cinema, che raggruppa tutti professori italiani nell'ambito del cinema, della fotografia e della televisione.

 

Letizia
Centinari

Poeta di formazione indipendente ha pubblicato tre libri di poesie. Dal 1975 al 2004 ha lavorato presso il Teatro alla Scala di Milano e si è occupata di consulenza, coordinazione artistica e organizzazione di eventi. Inoltre Letizia ha collaborato a cinque edizioni del MIFF per gli eventi speciali, rapporti con le istituzioni, patrocini e ricerca di finanziamenti.

 

Robert
Forster

Il talento di Robert Forster come attore ha raggiunto il culmine quando Quentin Tarantino, grande fan dei primi lavori di Forster, gli diede il ruolo del duro, ma comprensivo garante per la cauzione Max Cherry in Jackie Brown (1997), per la cui interpretazione ha ricevuto riconoscimento a livello nazionale e una nomination all’Oscar. Dopo il successo in Jackie Brown ha ottenuto diversi ruoli di rilievo in film come All the Rage (1998), il remake di Psycho (1998) di Gus Van Sant, Supernova (2000) e Mulholland Drive (2001) di David Lynch. Inoltre ha partecipato al lungometraggio Lucky number Slevin, vincitore del MIFF 2006.

 

James
Hosney

Docente presso l’American Film Institute, James Hosney si è laureato presso l’ Occidental College. A Los Angeles presso la Westlake School, Hosney ha creato e insegnato in corsi di film, letteratura e cultura americana. Era anche il direttore del Programma di film e video alla Crossroads School di Santa Monica e ha pubblicato articoli sul cinema sul South Atlantic Quarterly e il Los Angeles Times.

 

Martin
Landau

Martin Landau è una star pluripremiata del cinema e della televisione americana, la cui carriera ha raggiunto una grandissima popolarità. Vincitore di due Golden Globe e di un Emmy Award, ha ricevuto due nomination all’Oscar per le sue interpretazioni in Tucker, Un uomo e il suo sogno (1988) di Coppola e in Crimini e misfatti di Woody Allen(1989), prima di accaparrarsi l’Oscar come Migliore attore non protagonista in Ed Wood (1994). Al MIFF, edizione 2005, Martin Landau è stato premiato con il Cavallo di Leonardo come Miglior attore protagonista per il suo ruolo in The Aryan Couple (2004) di John Daly.

 

Silvia
Locatelli

Silvia Locatelli si è laureata in Lingue e Letterature straniere con una tesi in Letteratura americana e Cinema su Il Grande Gatsby: dal romanzo alla “trasposizione cinematografica”. Ha iniziato a lavorare come giornalista 20 anni fa, occupandosi di notizie locali per il giornale cittadino e poi di notizie di cronaca nera per una rivista. Dal 1995 lavora per la rivista ELLE, dove è caporedattore rubriche e responsabile della sezione Spettacoli e Cinema.

 

Riccardo
Magnoni

Strategic advisor e buyer per i mercati internazionali, dal 2004 è presidente di One Movie, distributore cinematografico e televisivo che vanta un catalogo di oltre 300 titoli tra film d’autore, horror, thriller, action movie. È inoltre editore di oltre 50 riviste del gruppo Rendering di cui è proprietario.

 

Guglielmo
Marchetti

Ex-venditore alla Walt Disney Italia, con grande esperienza nel campo della distribuzione, soprattutto per dvd in italia, diventa nel 2003 amministratore Delegato di Mondo Home Entertainment che sotto la sua direzione entra in borsa, acquista Moviemax Italia e diventa una dei maggiori “player” del panorama cinematografico italiano.

 

Fioretta
Mari

Figlia d’arte da dieci generazioni di attori. Ha preso parte a più di 150 spettacoli teatrali con i più significativi ed importanti artisti italiani ed esteri. Tra questi: “Anatra all’arancia”, “Parole d’amore parole” con Nino Manfredi, “La figlia di Iorio” con Giorgio Albertazzi, “I Malavoglia” con Turi Ferro. Ha ricoperto il ruolo di Frosina ne “L’Avaro “ con Ugo Tognazzi, Turi Ferro e Mario Scaccia, “Pasquino” con Leo Gullotta. Ha ottenuto grandi successi all’estero con spettacoli a New York, Londra, Parigi, Mosca, Berlino, Rio de Janeiro, Budapest, etc. È stata una delle protagoniste del sabato sera di RAI1: “Canzonissima 77” e “Luna Park”. Per RAI2 ha partecipato a “Soldato per tutte le guerre” e al “Novelliere”. Dal 2003 al 2005 ha fatto parte della giuria di Miss Italia. Dal 2000 è stata insegnante di dizione, disinibizione e recitazione nella popolarissima trasmissione “Amici” di Maria De Filippi. Ha partecipato alla serie “Cerco Lavoro” alle fiction “Ricomincio da me”, ed il “Ritmo della vita”. Ha recitato nei film“Alice” e “A sud di New York”. E’ direttrice artistica della scuola Musical Carrara Academy oltre ad essere docente di recitazione e dizione della Sanremo Productions. Ha scritto con Manuela Metri il libro “Ciao Artista” edito dalla Salani.

 

Giuseppe
Massaro

Sociologo romano, dal 2003 membro della giuria del David di Donatello, inizia la sua carriera professionale negli anni ‘80 lavorando come copywriter a Roma e a Milano per alcune delle più importanti agenzie pubblicitarie internazionali; scrive inoltre per l’Araldo dello Spettacolo, storica rivista italiana dedicata all’industria cinematografica. Alla fine degli anni ‘80 fonda la Flying Colours Films, compagnia di produzione e distribuzione internazionale e realizza due film (Una donna senza nome e Train without smiles). A partire dal 1996, prima come coordinatore e poi come responsabile, ha messo la sua esperienza professionale al servizio del Media Desk Italia, ufficio nazionale del Programma Media, la più importante iniziativa dell’Unione Europea di sostegno finanziario all’industria audiovisiva. Per diversi anni è stato inoltre a capo dell’ufficio Relazioni Internazionali della ANICA - Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive e Multimediali.

 

Manuela
Metri

Vive da anni tra Roma e Los Angeles, direttrice della compagnia RedBox Productions, si occupa di management di attori e produzione. Dopo essersi diplomata nel 1985 al Laboratorio di Gigi Proietti, continua a studiare e lavorare come attrice presso gli Strasberg Institute, di cui è ancora attiva sostenitrice. Nel 1991 la NBC la sceglie per un ruolo fisso nella soap opera Santa Barbara. Lavora con grandi personaggi dello showbiz americano, da Liza Minnelli ad Anna Strasberg, Phyllis Carlyle, Beverlee Dean. La sua ultima grande sfida in Italia è la regia e produzione del musical americano MenopauseTheMusical del quale ha curato anche adattamento e traduzione. E’ coautrice insieme a Fioretta Mari del libro Ciao Artista edito dalla Salani. Nell’estate 2006 ha curato la regia dello spettacolo “Voilà Marisa” di e con Marisa Laurito. Dal 2007 è nei teatri italiani come regista, produttrice e co-protagonista dello spettacolo che celebra i 35 anni di carriera di Marisa dal titolo “A me me piace ‘o scio’" che a maggio 2011 è tornato al Teatro Sistina di Roma con il titolo “Tutti insieme abbondantemente”.

 

Sandra
Oh

Con il suo talento istrionico Sandra Oh ha attirato molta attenzione in Canada per i suoi ruoli in diversi film, ricevendo due Premi Genie (Oscar canadese) come Migliore attrice. Diventata un viso familiare anche della Tv americana, Oh continua sul grande schermo, nel ruolo di coprotagonista in successi hollywoodiani come Sotto il sole della Toscana e Sideways - In viaggio con Jack . Nel 2007 ha ottenuto il ruolo da star di una sexy e sarcastica dottoressa in Grey's Anatomy, ruolo che le è valso il Golden Globe e numerose nomination all’Emmy. Sandra ha ricevuto nel 2001 il premio come miglior attrice al MIFF 2001 per la sua interpretazione in Dancing in the Blue Iguana di Michael Radford.

 

Nino
Pansini

Direttore della fotografia, ha lavorato dietro la macchina da presa a Hollywood da vent’anni in film di grande successo come Blade (1998), Herbie il supermaggiolino (2005), Kites (2009) e Surrogate (2009). Ha lavorato anche in numerose serie TV.

Andrea G.
Pinketts

Vincitore di numerosi premi letterari, ha alternato la carriera di scrittore a quella di giornalista. Autore di molti romanzi in bilico tra noir e grottesco, molti dei quali incentrati sulla figura di Lazzaro Santandrea, suo alter ego e protagonista di bizzarre avventure nella Milano contemporanea. Dalla critica è definito un autore post-moderno per l’uso di un linguaggio originale e dissacrante

 

Folco
Quilici

Premiato regista e giornalista italiano, Folco Quilici è famoso per i suoi documentari (corto/lungometraggi), molti dei quali sono stati girati durante spedizioni scientifiche in giro per il mondo a cui lo stesso Quilici ha preso parte. Nato a Ferrara, Quilici è stato avvocato prima di iscriversi per due anni al Centro Sperimentale di Cinematografia. I suoi film più famosi sono i premiati Sesto Continente (1954) e Ultimo Paradiso(1955).

 

Giuseppe
Rizzi

Giuseppe Rizzi si stabilisce a Milano dopo aver studiato all'Accademia di Brera e alla Scuola di decorazione del Castello Sforzesco. Sulla stessa scia delle avanguardie dei primi del '900, Rizzi esplora l'astrattismo senza mai distaccarsi totalmente da estetiche figurative e si accosta a configurazioni spaziali di ampio respiro con grande forza compositiva. Rizzi ha esposto in tutto il mondo ottenendo elogi da Fontana e da Crippa. I maggiori studiosi di arte contemporanea si sono occupati di lui e le sue opere figurano in collezioni pubbliche e private in Italia e all'estero. Vincendo diversi premi tra cui la medaglia d'oro del Comune di Milano, ha fatto parte di varie giurie ed ha creato nel 2000 i premi della prima edizione del MIFF.

 

Lorenzo
Soria

Lorenzo Soria è l’inviato da Los Angeles per il settimanale italiano L’Espresso, ed è il presidente dell’Hollywood Foreign Press Association, l’organizzazione che produce i Golden Globe Awards.

 

Raffaello
Tonon

E' un personaggio televisivo italiano. È stato scoperto da Maurizio Costanzo, che lo ha invitato a partecipare al Maurizio Costanzo Show e a Buona Domenica. Nel 2005 ha partecipato e vinto la seconda edizione del reality show La fattoria alla quale vi prenderà parte nell’edizione successiva in qualità di opinionista. In Tv lo vediamo spesso nelle vesti di ospite e opinionista in varie trasmissioni televisive e come televenditore sulle reti Mediaset, E’ conduttore radiofonico, lavora ed è consulente per l'Accademia di moda di Milano Fashion Uptodate. Nel 2010 l’abbiamo ritrovato nel cast del programma Cuore di mamma su Rai 2.

 

Tommaso
Tuppini

Veronese di nascita, dottore di ricerca in Filosofia, insegna attualmente presso la facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Verona ed è redattore della rivista di filosofia e cultura “Secretum”. Autore di libri e diversi contributi pubblicati, anche dedicati al rapporto tra la filosofia e il grande schermo.

 

Francesca
Vitale

Avvocato dello spettacolo, con studio a Milano, con grande esperienza nell'area dei copyright, Francesca è specializzata, nel campo dei marchi e dell'entertainment, ma si dedica con professionalità alla scrittura e alla recitazione.

 

Gregory
Widen

Gregory Widen, sceneggiatore e regista, si laurea presso la scuola di sceneggiatura dell’UCLA, poco prima di vendere la sceneggiatura di Highlander nel 1986. Widen ha lavorato come pompiere per tre anni. Fu testimone della morte di un amico ucciso da una fiammata di ritorno, episodio che divenne la base per la sceneggiatura del film Fuoco Assassino (1991) interpretato da Robert DeNiro, Kurt Russell e William Baldwin. Nel 1995 ha diretto il film horror The Prophecy in cui recita Christopher Walken.